CBRC: nuova stretta al credito

Posted by Reading Time: 1 minute

24 agosto – Un articolo su AGIChina24 del 24 Agosto ci informa della stretta al credito che la China Banking Regulatory Commission starebbe per attuare, restringendo le condizioni patrimoniali degli istituti di credito in uno sforzo di frenare l’immensa liquidità immessa sul mercato fin dall’inizio di quest’anno.

Le misure dovrebbero rallentare i prestiti erogati dalle banche, e rappresenta un nuovo segnale dei timori di Pechino sulla solidità delle sue banche. Nella prima metà del 2009 7.4mila miliardi di yuan (circa 750 miliardi di euro) in linee di credito sono stati immessi. Attualmente, le paure crescono sull’eventualità di un aumento dei non performing loans. Sembra che molti dei prestiti concessi siano stati destinati a speculazioni finanziarie e immobiliari, invece di perseguire gli obiettivi governativi a sostegno dell’economia reale.

Dopo il monito del 27 luglio scorso da parte della CBRC sull’applicazione più rigorosa degli standard di credito, il National Audit Office ora avrebbe già avviato un’ispezione generale che si concentrerà sull’applicazione delle politiche indicate dal governo. Particolare rilievo durante l’indagine verrà dato al controllo della destinazione finale dei prestiti avviati per contrastare la crisi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *