Fapiao ed imposta sul valore aggiunto in Cina

Posted by Reading Time: 6 minutes

Il sistema delle fapiao e’ spesso fonte di confusione per la tenuta della contabilita’ per chi entra nel mercato cinese. Il termine fapiao (letteralmente “fattura” in cinese) si riferisce alle ricevute ufficiali su cui tutte le transazioni commerciali effettuate sul mercato cinese devono essere registrate in forza della normativa locale.

A differenza delle normali ricevute, le fapiao sono stampate su un tipo di carta speciale da acquistarsi presso le autorita’ fiscali. Le transazioni non stampate su fapiao ufficiali non vengono riconosciute dalle autorita’ cinesi, determinando l’impossibilita’ di richiedervi le relative deduzioni fiscali o rimborsi. Per ottenere i c.d. reimbursement, i dipendenti devono quindi effettuare la dichiarazione delle spese mediante la presentazione di fapiao ufficiali all’impresa.

Le fapiao possono essere emesse esclusivamente per transazioni rientranti nell’ambito dell’attivita’ di impresa. Percio’, all’atto della richiesta della licenza per l’emissione di fapiao, le autorita’ fiscali determineranno il tipo e l’entita’ delle fapiao che l’impresa puo’ emettere sulla base delle dimensioni e del tipo di attivita’.

Related Link IconPer saperne di più: Understanding China’s ‘Fapiao’ Invoice System

La costituzione aziendale prevede la comunicazione del tipo di attivita’ svolta e la dichiarazione di mantenersi entro tale oggetto sociale. Il sistema delle fapiao costituisce un mezzo esecutivo di tale requisito, data l’impossibilita’ di emettere fapiao estranee all’attivita’ aziendale. In caso di mancata ricezione delle fapiao, i clienti dell’impresa a loro volta non saranno in grado di dichiarare i loro acquisti come spese.

Fapiao e Value-Added Tax

E’ prevista una specifica tipologia di fapiao per le transazioni soggette all’imposta sul valore aggiunto cinese (Value-Added Tax – VAT), che si suddivide in due categorie: Special VAT fapiao per le transazioni tra imprese, e VAT fapiao ordinarie per tutti gli altri tipi di transazione, tra cui le vendite a consumatori finali, le transazioni soggette a VAT effettuate da piccoli contribuenti (al cui riguardo maggiori informazioni si trovano nel seguito nell’articolo) e le vendite di beni e servizi esenti dall’imposta.

L’imposta sul valore aggiunto in Cina

La Value-Added Tax rappresenta, insieme alla Business Tax ed alla Consumption Tax, la principale imposta indiretta cinese.

La VAT e’ considerata un’imposta neutrale per le imprese, in quanto l’imposta gravante sugli acquisti costituisce credito di imposta deducibile dal debito di imposta maturato dalle vendite. Al contrario, la Business Tax e’ commisurata al fatturato lordo, senza possibilita’ di deduzioni relative all’acquisto di beni o servizi. In generale, la VAT e la Business Tax non sono reciprocamente deducibili.

Sono previste due categorie di contribuenti della VAT sulla base del fatturato annuale tassabile: contribuenti generali (general taxpayer) e piccoli contribuenti (small-scale taxpayer). In caso di superamento delle soglie stabilite per i piccoli contribuenti, specificate nel seguito dell’articolo, e’ necessario richiedere lo status di contribuente generale.

Related Link IconPer saperne di più: General VAT Taxpayer Status: Why It’s So Critical And How To Secure It

Mentre per i contribuenti generali l’aliquota varia dal 6 per cento al 17 per cento, i piccoli contribuenti sono soggetti ad un’aliquota del 3 per cento, ma per questi ultimi l’imposta pagata sugli acquisti non costituisce credito di imposta, ne’ e’ possibile richiedere esenzioni e rimborsi di imposta legati alle esportazioni.

Special VAT Fapiao

I contribuenti generali devono emettere Special VAT fapiao quando la vendita di beni o servizi soggetti alla VAT non e’ rivolta a consumatori finali. Tali ricevute devono indicare l’importo della vendita e della relativa VAT e possono essere presentate dall’acquirente per l’ottenimento di credito d’imposta.

Per ogni Special VAT fapiao emessa, sono previste tre copie:

  • Copia per la contabilita’ – per le registrazioni contabili dell’emittente;
  • Copia per la deduzione – per l’ottenimento di credito d’imposta dell’acquirente;
  • Ricevuta – ricevuta di acquisto per l’acquirente.

I piccoli contribuenti non possono emettere Special VAT fapiao e quindi beneficiare della compensazione tra crediti e debiti di imposta. Per questa ragione molte imprese sono restie ad effettuare transazioni con aziende che non possiedono lo status di contribuente generale.

E’ possibile pero’ fare richiesta per lo status di contribuente generale, oltre che per le imprese di nuova costituzione, anche per quelle il cui volume annuale di vendita e’ inferiore alla soglia dei piccoli contribuenti stabilita per legge, a condizione che vengano soddisfatti i seguenti requisiti:

  1. Fatturato annuale eccedente RMB 500,000 (per le imprese manifatturiere), RMB 800,000 (per le imprese di trading) o RMB 5,000,000 (per le imprese di servizi soggetti a VAT);
  2. Possesso di una sede commerciale stabile;
  3. Legittima, valida ed accurata effettuazione delle registrazioni contabili;
  4. Requisiti addizionali, quali la dimensione dell’ufficio ed il numero di impiegati.

Limiti all’emissione di Special VAT fapiao

L’emissione di Special VAT fapiao e’ soggetta a restrizioni sul numero di fapiao che possono essere emesse e sull’ammontare delle singole fapiao, in base a quanto deciso per l’impresa dall’autorita’ fiscale locale.

Generalmente, alle imprese di nuova costituzione viene assegnato un limite di 25 fapiao, ciascuna non eccedente RMB 10,000. Non e’ consentita l’aggregazione di transazioni differenti in un’unica fapiao, per cui, per esempio, per due transazioni di ammontare pari a RMB 5,000, e’ necessaria l’emissione di due distinte fapiao del valore di RMB 5,000.

Terminata la disponibilita’ di fapiao, l’impresa dovra’ acquistarne una nuova scorta presso il Tax Bureau. Se in un determinato mese il volume di vendita eccede il limite stabilito, l’impresa puo’ richiedere un aumento temporaneo del limite.

L’approvazione di un aumento permanente del limite avverra’ solamente in seguito a molteplici aumenti temporanei, nonche’ alla dimostrazione del raggiungimento di una certa soglia di reddito annuale. Piu’ semplice risulta l’approvazione di un aumento numerico delle fapiao (per esempio da 25 a 75 pezzi).

CB 2015 2 issue cover 90x126This article is additional unpublished content from the March-April issue of China Briefing, titled “Managing Your Accounting and Bookkeeping in China“, in which we discuss the difference between the International Financial Reporting Standards, and the accounting standards mandated by China’s Ministry of Finance. We also pay special attention to the role of foreign currency in accounting, both in remitting funds, and conversion. In an interview with Jenny Liao, Dezan Shira & Associates’ Senior Manager of Corporate Accounting Services in Shanghai, we outline some of the pros and cons of outsourcing one’s accounting function.

 


Chi
Siamo

Asia Briefing Ltd. è una controllata di Dezan Shira & Associates. Dezan Shira & Associates è una società di consulenza specializzata nell’assistenza agli investimenti diretti esteri per le società che intendono stabilire, mantenere e far crescere le loro operazioni in Asia. I nostri servizi includono consulenza pre-investimento e strategia d’ingresso, consulenza finanziaria, revisione contabile, amministrazione tesoreria, fiscalità e compliance, gestione libri paga e del personale, procedure per visti e registrazione marchi, insieme a consulenze circa le complessità che il mercato asiatico richiede. Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci al seguente indirizzo: italiandesk@dezshira.com o a visitare il nostro sito: www.dezshira.com.

Per rimanere aggiornati sugli ultimi trend degli investimenti e del business in Asia, iscrivetevi alla nostra newsletter per ricevere notizie, commenti, guide e risorse multimediali.

 

Related Reading Icon-CB-ItaCB 2015 1 issue cover 90x126Guida fiscale per l’Asia per il 2014
In questo numero di Asia Briefing, si esamineranno le aliquote fiscali in vigore per ognuna di queste nazioni, compresa l’imposta sul reddito societario, l’imposta sul reddito delle persone fisiche, le imposte indirette e la ritenuta d’acconto. Saranno esaminati anche i fattori che determinano la residenza, così come le agevolazioni fiscali rivolte all’investitore straniero e le importanti questioni di conformità aziendale.                               

                    
CB 2015 1 issue cover 90x126Revisiting China’s Value-Added Tax Reform
In this issue of China Briefing, we highlight the sectors covered by the Pilot Reform, Tax Rates, Taxpayer Status, VAT calculations and the implications of the VAT Pilot Reform.

 

 

CB 2015 1 issue cover 90x126Tax, Accounting and Audit in China 2015
This edition of Tax, Accounting, and Audit in China, updated for 2015, offers a comprehensive overview of the major taxes foreign investors are likely to encounter when establishing or operating a business in China, as well as other tax-relevant obligations. This concise, detailed, yet pragmatic guide is ideal for CFOs, compliance officers and heads of accounting who must navigate the complex tax and accounting landscape in China in order to effectively manage and strategically plan their China operations.                       

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *