Italian

Le nuove regole sul Transfer Pricing in Cina

Posted on by

Il 29 giugno, l’Amministrazione Statale per le Tasse (SAT) ha pubblicato le “DisposizioniContemporaneous-Transfer-Pricing-Documentation
sull’Amministrazione delle Operazioni con Parti Correlate e dei Documenti Contestuali (SAT Announcement [2016] No. 42)
”, che introduce nuove regolamentazioni a tre livelli sul transfer pricing che andranno a sostituire quelle in vigore.

Continue reading…

La Riforma sull’ IVA (VAT) e le Implicazioni per i RO

Posted on by

La riforma sull’Imposta sul valore aggiunto (IVA / VAT) dell’1 maggio 2016 è stata la più grande VAT-Taxristrutturazione fiscale degli ultimi vent’anni in Cina. Tra le varie novità introdotte, vi è il cambiamento della tassa sulle attività di business condotte tramite Uffici di Rappresentanza (RO) in Cina, che è stata abbassata dal cinque al tre percento. La riduzione potrebbe spingere molti investitori stranieri a rivedere completamente le loro attività, al fine di trarre vantaggio dai benefici introdotti con la riforma. Tutt’oggi non vi sono regolamentazioni scritte riguardo le tasse applicabili ai RO o ai metodi di pagamento. Le aziende devono infatti contattare direttamente il Tax Bureau locale prima di dichiarare le tasse. In questo articolo riportiamo una breve introduzione sulla tassazione dei RO, analizzando l’effetto che la riforma delle VAT potrebbe avere sugli Uffici di Rappresentanza.

Continue reading…

Blocco agli Investimenti Stranieri nel Settore del Tabacco. Perché?

Posted on by

china tobacco industryIl Ministero dell’Industria e della Tecnologia cinese (MIIT) ha recentemente annunciato l’introduzione di nuove regolamentazioni atte all’esclusione degli investimenti stranieri dalla gigantesca industria del tabacco cinese, impedendo alle aziende e agli individui d’oltreoceano la partecipazione sia nella vendita all’ingrosso e sia al dettaglio del tabacco, sia in qualsiasi altra forma di scambio. L’introduzione di queste nuove restrizioni fa parte di un piano governativo ampio, con l’obiettivo di ridurre il crescente consumo di tabacco in Cina, che fino ad ora ha ottenuto risultati mediamente soddisfacenti.

Continue reading…

Assumere dipendenti disabili: sfide e incentivi

Posted on by

Disable Person in Wheelchair Working at Office. Disability Isometric People. Vector illustration

L’abolizione della politica del figlio unico risalente allo scorso gennaio ha generato ripercussioni significative sulla tutela nei confronti di soggetti disabili.

A seguito di proteste dei genitori con figlio portatore di handicap o gravemente malati, e quindi impossibilitati a prendersi cura degli stessi genitori in futuro, il Governo ha concesso un aumento del sussidio mensile. Questa notizia, diffusa ampiamente dai media occidentali, ha contribuito a far riemergere la discussione sul ruolo dei soggetti disabili nella società cinese e, in particolare, nel contesto occupazionale.

Continue reading…

Politiche preferenziali per le imprese operanti nel settore del carbone e snellimento delle certificazioni

Posted on by

China Market watch

Abolizione della certificazione non necessaria e delle procedure di bollo non conformi alla legge

Il Ministero delle Risorse Umane e della Sicurezza Sociale (MOHRSS) si è recentemente espresso in materia di miglioramento dei servizi pubblici in ambito Risorse Umane e Sicurezza Sociale, al fine di ottimizzare il più possibile il rilascio dei certificati e migliorare la qualità dei servizi.

Secondo i pareri formulati, ai dipartimenti Risorse Umane e Sicurezza Sociale di ogni livello sarà richiesto di procedere con un approfondito esame della certificazione, materialmente volta alla gestione di tutte le questioni relative ai servizi pubblici, e all’immediata cessazione delle procedure applicate, ma non conformi alla legge.

Inoltre, i pareri così formulati definiscono una strategia di implementazione legata all’utilizzo regionale e transfrontaliero della carta per la previdenza sociale, anche al fine eventuale di incrementarne la diffusione entro la fine del 2017.

Continue reading…

L’imposta sui consumi in Cina: linee guida

Posted on by

Two female accountants counting on calculator income for tax form completion hands closeup. Internal Revenue Service inspector checking financial document. Planning budget audit conceptIl 1 maggio 2016 la Cina ha completato il suo percorso di riforma in materia di imposta sul valore aggiunto (VAT), facendo emergere il tema della c.d. Consumption Tax.

La Consumption Tax costituisce una delle due maggiori imposte indirette della nazione, e la sua principale caratteristica è quella di gravare su ogni persona fisica o giuridica coinvolta nella produzione, importazione e/o vendita di prodotti imponibili. Nel 2015, le entrate fiscali derivanti da questa imposta in Cina ammontavano a circa RMB 891 miliardi. Il suo attuale sistema fu istituito nel 1994 attraverso i Regolamenti provvisori sulla Consumption Tax, emanati dal Consiglio di Stato nel 1993 e successivamente emendati nel 2008. Le Linee Guida per l’Attuazione furono promulgate nel 2008 dal Ministero delle Finanze e dall’Amministrazione Fiscale Nazionale. La Consumption Tax è parte della stessa base imponibile su cui anche la VAT trova applicazione .

Continue reading…

Uno sguardo al mercato cinese: Rallentamento nell’industria della plastica, marcato on-line, e ingenti tagli nel settore del cemento

Posted on by

L’industria Cinese della plastica accusa un rallentamento

La crescita dell’industria cinese nel settore della plastica ha registrato un significativo rallentamento, gli investimenti sui macchinari per questa industria sono infatti calati del 6% dall’anno precedente, potendosi dunque parlare della sua più grande caduta dalla recessione economica globale. Ciononostante, l’industria della plastica cinese rimane player principale a livello globale e, sulla base di altri parametri, risulta comunque in crescente espansione. Il 2015 mostra infatti una crescita della domanda della plastica del 10%, una cifra 1.5 volte maggiore della crescita del GDP cinese. La crescita scaturisce dalla forte richiesta, da parte di produttori di imballaggi alimentari e di macchine o industrie di telefonia, di un’elevata quantità di questo materiale. La Cina esporta plastica tre volte tanto quanto importato; l’esportazione dunque, sostenuta dai bassi costi, continua ad essere in crescente aumento. I prodotti oggetto di esportazione sono, per lo più, quelli di uso giornaliero, fogli di materie plastica, materiali da costruzione e materiali da imballaggio.

Continue reading…

E-commerce: la scelta dell’agente per accedere al mercato

Posted on by

E-commerce Market Transaction Online Concept

L’impressionante crescita dell’e-commerce in Cina continua ad attrarre l’attenzione di investitori provenienti da tutto il mondo. Secondo uno studio condotto da Accenture e AliResearch, la Cina diventerà entro il 2020 il più grande mercato per il cross-border e-commerce business-to-consumer (ossia per vendite online da azienda a consumatore finale), con più di 200 milioni di consumatori golosi di prodotti stranieri, per un valore di USD 245 milioni. Investire in questo settore implica, tuttavia, accurate valutazioni fra cui la scelta di un agente o Third-Party (TP), meglio conosciuto anche come Tmall Partner o Trusted Partner. Si tratta di un’agente che facilita l’accesso di società estere inizialmente prive di una presenza fisica in Cina alle piattaforme e-commerce cinesi.

Una società estera che voglia stabilire una presenza su Tmall Global, la maggiore piattaforma cross-border e-commerce cinese, deve essere invitata direttamente dalla piattaforma stessa o fare richiesta di ammissione attraverso un TP . Sebbene la selezione di un TP adatto in quanto a qualità e affidabilità non sia semplice, una scelta basata su tratti distintivi permetterà alla società di avvicinarsi ad un business plan realistico.

Continue reading…

Scroll to top